Programma L2I “La nuotata di Giorgos e Panos”– traversata da Lefkada a Itaca 8-14 luglio (Grecia) 2019

In Breve

Date

8 - 14 2019 (6 notti)


Come arrivare

Per arrivare in Grecia ed in particolare a Itaca, il modo più veloce è volare sino a Cefalonia e poi imbarcarsi dal porto di Sami per Itaca con il traghetto del primo pomeriggio. L’aeroporto di Cefalonia Argostoli e collegato al porto di Sami con un servizio taxi e bus (il servizio bus prevede però poche corse). E’ consigliabile quindi il taxi. La compagnia navale che effettua il servizio sulla tratta Cefalonia (Sami) -Itaca (Pisaetos) è la Ionion Pelagos. Si consiglia quindi di prenotare i voli aerei considerando gli orari del traghetto e arrivare a Cefalonia la mattina presto.


La sistemazione

E’ prevista in confortevoli e semplici appartamenti (monolocali e bilocali) in camere doppie. I Captain’s Apartments sono situati nella parte alta del caratteristico villaggio di Kioni a pochi minuti a piedi dalla marina e dal porticciolo turistico. La conduzione familiare molto cortese e ospitale, ha sempre consentito ai nostri gruppi di vivere in piena tranquillità la vacanza Swimtrekking. Per coloro che lo desiderassero, sarà possibile prenotare una notte in più contattando direttamente Captain’s Apartments .


Pasti

La colazione sarà organizzata presso i Capitan’s Apartments. Per il pranzo sarà preparato un pasto al sacco che verrà riposto nei barkini. La cena sarà invece servita presso il ristorante “Mythos” situato al centro del pittoresco villaggio di Kioni, in riva la mare. Tutti coloro con problemi di intolleranze o con diverse abitudini alimentari (vegetariani, vegani ecc.) su richiesta, potranno avere dei menù personalizzati. Si prega cortesemente di darne comunicazione scritta prima dell’inizio del viaggio.


Cosa portare

Si consiglia di portare sandali da trekking adatti per camminare su sentieri sconnessi, sulle rocce e in grado di entrare in acqua, macchina fotografica (possibilmente subacquea), una penna USB o hard disk esterno (per memorizzare le foto del campo), un capello per la protezione dai raggi solari, una sacca telata (Ikea) per il trasporto delle proprie attrezzature. Suggeriamo un abbigliamento pratico e sportivo (un paio di pantaloni, t-shirt e calzoncini) che comprenda almeno una giacca a vento e una felpa pesante.


Temperature e condizioni meteo

Luglio – Temperatura media dell’aria 27° ; Temperatura media del mare 24°.
Le condizioni del mare potrebbero variare a seconda delle condizioni meteo e delle correnti. Questo è parte integrante dell’esperienza del nuotare in acque libere.


Contributo

Nuotatori €1860 + €30 (quota associativa)
Non nuotatori €980 + €30 (quota associativa)


Il contributo include (nuotatori)

6 notti in mezza pensione (colazione e pranzo al sacco) – 3 cene al ristorante Mythos; sistemazione in camere doppie/matrimoniali in Appartmenti; assistenza durante il soggiorno; assistenza tecnica di Istruttori Swimtrekking; 6 giorni di attività natatorie (3 giorni di nuotate lungo costa e 2 traversate); 1 barca principale and 2 gommoni appoggio che supporteranno i nuotatori durante le 2 traversate e 1 o 2 gommoni di supporto durante le nuotate lungo costa; assicurazione associativa; attrezzature fornite dalla ASD Swimtrekking; maglietta e cuffia Swimtrekking.


Il contributo non include (nuotatori)

Il viaggio per e dal punto di inizio del campo; commissioni bancarie; 3 cene; i drink al ristorante; il supplemento per la camera singola (studios singoli); tutto quanto non espressamente indicato nel contributo include.


Il contributo include (non nuotatori)

6 notti con il trattamento di B/B con 3 cene; sistemazione in Appartamenti; assistenza durante il soggiorno; assicurazione associativa; maglietta e cuffia Swimtrekking.


Il contributo non include (non nuotatori)

Il viaggio per e dal punto di inizio del campo; commissioni bancarie; 3 cene; i drink al ristorante; il supplemento per la camera singola (studios singoli); tutto quanto non espressamente indicato nel contributo include.


 

 

Programma L2I “La nuotata di Giorgos e Panos”– traversata da Lefkada a Itaca 8-14 luglio (Grecia) 2019

I campi dedicati alle traversate, rappresentano una novità assoluta e propongono un programma originale che integra le normali attività di Swimtrekking, con un momento sportivo diverso. La caratteristica unica del campo L2I e quella di affrontare una meravigliosa traversata di 20 km dall’isola di Lefkada a quella di Itaca in memoria di una storica nuotata fatta da due pescatori (Giorgos e Panos) in fuga dai Tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale nel settembre del 1944. (v.di la storia)

Tre giorni saranno quindi dedicati a nuotate lungo costa negli angoli più belli e suggestivi di Itaca ridossati dai venti. Le distanze che saranno coperte giornalmente si aggirano sui 6/9 chilometri. Gli itinerari saranno stabiliti dagli Istruttori di Swimtrekking che guideranno il gruppo durante le nuotate. Le giornate dedicate alle traversate sono 2. La prima, in preparazione di quella principale, da Itaca a Cefalonia (6 chilometri da Polis a Fiskardo) e la seconda, quella principale da Lefkada a Itaca (20 Km da Nira ad Affalles).

Traversate a nuoto

In questo campo Swimtrekking i partecipanti avranno la possibilità di compiere due traversate a nuoto. La prima tra l’isola di Cefalonia e quella di Itaca (6 chilometri circa da Fiskardo a Polis beach) e la seconda tra l’isola di Lefkada e Itaca (20 chilometri da da Nira ad Affalles). Questa parte più sportiva del programma non avrà comunque finalità agonistiche ed i nuotatori nuoteranno in gruppo al proprio ritmo seguiti dalle barche appoggio e dagli istruttori Swimtrekking. Ovviamente chi non desiderasse partecipare alle traversate, potrà comunque godersi le giornate in barca.

La storia

(dal racconto di Giorgos Koutsouvelis)

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale nel settembre 1944 la resistenza di Itaca e Cefalonia decise di andare in aiuto dei combattenti Greci contro i Tedeschi a Lefkada.

Da Itaca 31 giovani (tra cui molti pescatori) partirono in caicco alla volta di Lefkada sbarcando nel paese di Nira.

WhatsApp Image 2018-11-25 at 09.26.35

d9f1cbcb-e22d-4ac9-9ff4-944dfa2d4ef3Dopo un’attesa di quasi un giorno, aspettando invano i compatrioti della resistenza Greca di Lefkada, non vedendo arrivare nessuno, i giovani di Itaca iniziarono a insospettirsi. Giorgos Koutsoubelis (Kondilatos) e Panos Kallinikos (Popoff) a quel punto presero l’iniziativa e decisero di tornare a nuoto sull’isola di Itaca per trovare una barca che potesse tornare a prendere gli amici della resistenza.

Dal Faro di Nira, prelevarono una porta e un pezzo di legno del pavimento, che utilizzarono come supporto per la traversata a nuoto.

Dopo una nuotata di molte ore (senza acqua e cibo), arrivarono nella baia di Affalles (a nord di Itaca) e vennero recuperati da una nave da guerra con a bordo soldati Italiani ed Austriaci, riuscendo a convincerli di essere alla deriva dopo l’affondamento accidentale della loro barca da pesca. In questa maniera salvano le loro vite e vengono portati prima al porto di Fiscardo a Cefalonia ed il giorno successivo a Itaca nel porto di Polis. In quel preciso momento, tutti i loro amici della resistenza che erano rimasti a Nira sull’isola di Lefkada, vennero uccisi dai Tedeschi. Giorgos e Panos furono gli unici a sopravvivere. Nello stesso giorno i Tedeschi uccisero a Cefalonia 2500 soldati Italiani. 

Progetto Swimtrekking

7d13328e-9d82-4c3b-b0d5-2898050ceb15WhatsApp Image 2018-11-25 at 09.26.34I campi Swimtrekking si pongono l’obiettivo di proporre un’attività in mare che attraverso l’escursionismo e l’esplorazione consentano ai partecipanti di maturare un’esperienza autentica di mare in cui confrontarsi con le tematiche della tutela e salvaguardia dell’ambiente marino e della conoscenza della flora e della fauna marina ed essere impegnati nel monitoraggio all’interno. Gli esploratori a nuoto saranno di volta in volta addestrati dai responsabili dell’associazione a riportare – tramite Meteomeduse o via e-mail – le osservazioni sulla presenza, abbondanza, e identità specifica di meduse rilevate durante le escursioni in mare. Le segnalazioni contribuiscono tuttora ad arricchire il database delle segnalazioni che è ora utilizzato per lo sviluppo di un modello statistico per la previsione delle proliferazioni di meduse nei mari italiani. Altro lavoro importante dei partecipanti sarà quello di recuperare i materiali di rifiuto trasportabili ed effettuare la pulizia spiagge nei punti di sosta previsti durante l’attività.

Attrezzature

Le attrezzature necessarie alla realizzazione del campo sono: maschera, boccaglio, pinne, muta (da 3 o 5 millimetri), barkino (zaino stagno galleggiante in fibra di vetroresina), maglietta di lycra a maniche lunghe, calzari in neoprene da 2mm. Ricordiamo che maschera, boccaglio, pinne, muta (da 3 o 5 millimetri), barkino (zaino stagno galleggiante in fibra di vetroresina), saranno fornite dall’associazione qualora i partecipanti non ne fossero in possesso. Per quanto riguarda le traversate a nuoto i partecipanti potranno nuotare esclusivamente con occhialetti e cuffia.

Itaca

La bella e tranquilla isola di Itaca, famosa per essere stata la patria di Ulisse, è separata dall’isola di Cefalonia da un canale di 3 km di larghezza. La costa orientale è aspra e a strapiombo, mentre quella occidentale è verde e leggermente inclinata verso il Mar Ionio. L’interno è montuoso, ricoperto da pini, cipressi, olivi e vigneti. L’isola è ricca di piccoli villaggi e numerosi siti archeologici. Incantevoli calette rendono il luogo un vero e proprio paradiso terrestre. Itaca è una destinazione poco ricercata dal turismo di massa, ideale per chi cerca relax, belle passeggiate, nuotate in acque color smeraldo, piccole baie circondate da pini e ulivi e immerse in una grande pace. Il mare dalle acque cristalline che si esplorerà in questo campo è ricchissimo di flora, fauna e reperti archeologici. Kioni è la località dove avrà sede il campo, un pittoresco villaggio di pescatori, con un grazioso porticciolo commerciale, caratterizato da stradine, negozi, taverne e cafè.

Date

8-14 Luglio 2019.
Numero minimo dei partecipanti richiesto: 7

Dove

Inizio del campo: presso Captain’s Apartments
Orario di inizio: ore 14:00 del 8 Luglio. Incontro con gli istruttori del campo e prima nuotata nel pomeriggio.
Fine del campo: presso Captain’s Apartments
Orario di conclusione: ore 7:30 del 14 Luglio. Prima colazione e trasferimento presso i porti di Pisaetos, Frikes, Vathi per le partenze dei traghetti.

Giornata tipo Swimtrekking

Ore 8.30 prima colazione. E’ sconsigliato entrare in acqua a digiuno poiché il primo pasto della giornata è fondamentale per avere una riserva di energia in grado di garantire una buona autonomia agli swimtrekker: è importante che la prima colazione sia ricca di carboidrati.
Ore 9.30 verifica dell’equipaggiamento. Controllare che tutto sia in ordine (non dimenticare mai di portare un doppione dei componenti più importanti dell’attrezzatura: maschera, boccaglio, pinne, cuffia). Preparazione dei barkini.
Ore 10.00 briefing di introduzione per l’attività a mare. Pianificazione dell’itinerario a mare sulla base delle condizioni meteo-marine, l’attenzione dei partecipanti è indirizzata all’analisi dei venti e delle correnti, alla prevenzioni dei rischi in mare, alle dinamiche del nuoto in coppia/gruppo, all’osservazione della flora e della fauna.
Ore 10.30 trasferimento al punto di partenza (a piedi o in furgone).
Ore 11.00 ingresso in acqua e inizio attività di Swimtrekking. Questa prima parte della giornata prevede che il gruppo percorrerà la metà dell’itinerario previsto dagli istruttori per la giornata cercando di mantenere condizioni favorevoli di vento e correnti. Costituiscono parte integrante dell’esperienza in mare e dell’attività dei partecipanti: l’osservazione dei fondali marini, la scoperta dei tratti costieri meno accessibili (es. grotte e calette) e delle varietà floro-faunistiche, il recupero a mare dei materiali di rifiuto.
Ore 13.00 sosta sul litorale per un leggero pranzo al sacco che dovrà essere particolarmente leggero ma ricco di sostanze energetiche ad alta digeribilità: i generi di conforto ed eventuali accessori saranno disponibili all’interno dei barkini. Questo momento di ristoro potrebbe anche aprirsi a brevi escursioni nell’entroterra per esplorare le zone costiere: con zainetto, macchina fotografica e scarpe da ginnastica, lo swimtrekker potrà avventurarsi in luoghi dalla natura incontaminata.
Ore 16.00 ripresa delle attività di Swimtrekking per concludere l’itinerario previsto. Il viaggio avrà le medesime caratteristiche di quello concluso nella mattinata. Una nota di rilievo: durante gli orari serali si rileva di norma una incremento della fauna, a beneficio dell’osservazione dei fondali.
Ore 17.30 termine attività di Swimtrekking e rientro al punto di partenza da dove si proseguirà (a piedi o in furgone) per la residenza.
Ore 19.30 cena. Questa sarà necessariamente molto abbondante.
Ore 21.30 briefing con la proiezione di foto e filmati. Sarà l’occasione per gli Istruttori e le Guide Swimtrekking di mettere a confronto i partecipanti sulle esperienze vissute in mare e soprattutto il momento per il coordinamento delle attività (correzioni e  suggerimenti sulla attività svolta.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Le Traversate

L2I – La nuotata di “Giorgos e Panos”

Località

Lefkada – Ithaca

Distanza

20 chilometri (in linea retta) a seconda delle condizioni meteo da Nira (Lefkada) ad Affalles (Ithaca). L’itinerario potrebbero essere soggetto a cambiamenti a seconda dei venti e delle correnti. In quest’area, durante il periodo estivo, i venti tendono a provenire da Nord (NO – NE) e rinforzano tra le 2 e le 3 del pomeriggio. In questo caso i venti saranno di aiuto ai nuotatori perché li spingeranno verso Itaca.

La traversata

Ci sarà una finestra di 5 giorni dal 9 al 13 Luglio con l’idea di realizzare la traversata il 12 o 13 di Luglio. Nel caso di condizioni meteo proibitive si ripiegherà su itinerari costieri al ridosso dai venti.

Il giorno della traversata 

La partenza è stimata alle 6 del mattino per raggiungere in barca il punto previsto per la partenza. La nuotata avrà inizio tra le 6 e le 7 del mattino. La traversata avrà luogo solo in condizioni di meteo favorevoli (con correnti neutrali o favorevoli – massimo della scala Beaufort consentita: 2), con approvazione degli Istruttori e autorizzata dallo skipper della barca appoggio.

K2I  – da Cefalonia a Itaca (nuotata test)

Località

Cefalonia – Itaca

Distanza

6 chilometri (in linea retta) a seconda delle condizioni meteo dalla spiaggia Foki – Fiskardo a quella di Polis – Itaca.

L’itinerario potrebbero essere soggetto a cambiamenti a seconda dei venti e delle correnti. In quest’area, durante il periodo estivo, i venti tendono a provenire da Nord (NO – NE) e rinforzano tra le 2 e le 3 del pomeriggio. In questo caso i venti saranno di aiuto ai nuotatori perché li spingeranno verso Itaca e la traversata dovrebbe concludersi entro le 2 del pomeriggio.

La traversata

Ci sarà una finestra di 2 giorni dal 10 al 11 Luglio in cui effettuare questa traversata. Nel caso di condizioni meteo proibitive si ripiegherà su itinerari costieri al ridosso dai venti.

Il giorno della traversata

La partenza è stimata alle 9 del mattino per raggiungere in barca il punto previsto per la partenza. La nuotata avrà inizio tra le 9 e le 10 del mattino. La traversata avrà luogo solo in condizioni di meteo favorevoli (con correnti neutrali o favorevoli – massimo della scala Beaufort consentita: 2), con approvazione degli Istruttori e autorizzata dallo skipper della barca appoggio.

Gruppi

Tutti i nuotatori prenderanno parte ad una nuotata non competitiva. Gli istruttori divideranno i partecipanti in gruppi di massimo 5 nuotatori. Ogni gruppo sarà seguito da una barca appoggio. Ogni gruppo avrà una velocità diversa e i nuotatori assegnati ai vari gruppi di riferimento dovranno restare sempre uniti formando un vero e proprio team.

Nuotatori 

Ogni nuotatore avrà l’obbligo di indossare la cuffia del colore del proprio gruppo.

Gli istruttori si prenderanno cura dei rifornimenti durante la traversata (drinks per l’idratazione e alimenti per il reintegro energetico), previsti con cadenza sistematica ogni 20/30 minuti o quando necessario. I nuotatori sono comunque liberi di preparare e consegnare agli istruttori la propria personale alimentazione e i drinks previsti per l’idratazione. L2I-map1

Come arrivare

Per arrivare in Grecia ed in particolare a Itaca, il modo più veloce è volare sino a Cefalonia e poi imbarcarsi dal porto di Sami per Itaca con il traghetto del primo pomeriggio. L’aeroporto di Cefalonia Argostoli e collegato al porto di Sami con un servizio taxi e bus (il servizio bus prevede però poche corse). E’ consigliabile quindi il taxi. La compagnia navale che effettua il servizio sulla tratta Cefalonia (Sami) -Itaca (Pisaetos) è la Ionion Pelagos. Si consiglia quindi di prenotare i voli aerei considerando gli orari del traghetto e arrivare a Cefalonia la mattina presto.

Sistemazione

E’ prevista in confortevoli e semplici appartamenti (monolocali e bilocali) in camere doppie. I Captain’s Apartments sono situati nella parte alta del caratteristico villaggio di Kioni a pochi minuti a piedi dalla marina e dal porticciolo turistico. La conduzione familiare molto cortese e ospitale, ha sempre consentito ai nostri gruppi di vivere in piena tranquillità la vacanza Swimtrekking. Per coloro che lo desiderassero, sarà possibile prenotare una notte in più contattando direttamente Captain’s Apartments .

Pasti

La colazione sarà organizzata presso i Capitan’s Apartments. Per il pranzo sarà preparato un pasto al sacco che verrà riposto nei barkini. La cena sarà invece servita presso il ristorante “Mythos” situato al centro del pittoresco villaggio di Kioni, in riva la mare. Tutti coloro con problemi di intolleranze o con diverse abitudini alimentari (vegetariani, vegani ecc.) su richiesta, potranno avere dei menù personalizzati. Si prega cortesemente di darne comunicazione scritta prima dell’inizio del viaggio.

Temperature e condizioni meteo

Luglio – Temperatura media dell’aria 27° ; Temperatura media del mare 24°.
Le condizioni del mare potrebbero variare a seconda delle condizioni meteo e delle correnti. Questo è parte integrante dell’esperienza del nuotare in acque libere.

Cosa portare

Si consiglia di portare sandali da trekking adatti per camminare su sentieri sconnessi, sulle rocce e in grado di entrare in acqua, torcia (possibilmente subacquea), macchina fotografica (possibilmente subacquea), una penna USB o hard disk esterno (per memorizzare le foto del campo), un capello per la protezione dai raggi solari, una sacca telata (Ikea) per il trasporto delle proprie attrezzature, posate da campo, un coltellino multiuso. Suggeriamo infine un abbigliamento pratico e sportivo (un paio di pantaloni, t-shirt e calzoncini) che comprenda almeno una giacca a vento e una felpa pesante.

Requisiti richiesti

L’attività dello Swimtrekking si basa sul nuoto. Sarà quindi fondamentale che tutti i partecipanti sappiano nuotare i due stili principali: lo stile libero e lo stile dorso. Specifichiamo inoltre che non sono assolutamente importanti i tempi di percorrenza e la tecnica individuale ma una discreta capacità di resistenza. Si richiede quindi una certa consuetudine con l’attività sportiva di qualsiasi genere sia pur blanda. Le persone molto sedentarie non sono adatte a questo tipo di esperienza. L’attività di Swimtrekking migliora la propria tecnica individuale nel nuoto, sviluppa l’autocontrollo e la conoscenza di se, fa conoscere una serie di tecniche quali l’apnea e il salvamento, studia la flora e la fauna, il moto ondoso, i venti e le correnti, rafforza e accresce le dinamiche del gruppo. Chiunque può quindi affrontare in maniera positiva l’esperienza di un campo Swimtrekking se interessato a sperimentare le conoscenze da noi proposte. I campi Swimtrekking sono aperti anche ai diversamente abili fisici (autosufficienti o con accompagnatore) che si integreranno nell’attività di Swimtrekking con i normodotati.
Le minime conoscenze natatorie richieste a tutti per partecipare ai campi Swimtrekking sono la conoscenza dei due stili: stile libero e stile dorso. Si ricorda che anche quest’anno nel campo di Itaca abbiamo predisposto delle visite guidate facoltative nei luoghi più interessanti dell’isola di Itaca (Il Palazzo di Ulisse, antichi monasteri, ecc.).

Punti di interesse

Vathy
E’ il capoluogo e porto dell’isola, una piccola e graziosa cittadina eptanesiaca, situata nel luogo del porto omerico di Forci, Phorkys in greco. Vathy si trova in un golfo profondo e sicuro, da cui deriva anche il suo nome. Nel golfo chiuso, c’è la lussureggiante isoletta di Lazareto con l’omonima piccola chiesa e rovine di edifici veneziani. Il Museo Archeologico ed il Museo Folcloristico-Nautico, come pure la Biblioteca della città presentano un particolare interesse. Nella cattedrale dedicata alla Panaghia, la Madonna, si trova una notevole iconostasi scolpita in legno risalente al 1793 mentre il campanile è datato 1820. All’entrata del porto si trovano le rovine di un Castello veneziano.

Kioni
Il caratteristico paesino di Kioni si trova nella parte nord-est di Itaca, a 25 chilometri circa da Vathy. Nel XVI secolo, la popolazione che abitava sulle montagne di Anogi fondò questo villaggio per accedere ad uno sbocco sul mare. Poche abitazioni sono sopravvissute al terremoto del 1953 ed oggi Kioni è una meta turistica di grande interesse, con il suo piccolo porto e i suoi caffé e locali tipici. Da visitare ci sono le belle chiese di Agios Ioanis Lambadiaris, Evaggelistria e Agios Nikolaos, a Mavronas, a pochi chilometri da Kioni.

I paesini di Itaca
Vale la pena visitare la zona di Aetòs, una stretta lingua di terra che unisce la parte settentrionale dell’isola con quella meridionale, nota come Castello di Odisseo, l’antica città di Alalcomene. Nella parte settentrionale dell’isola si trova il piccolo villaggio isolato di Anoghi, situato su un altopiano del monte Niritos, con una vista sorprendente sul mare e una notevole chiesa della Dormizione della Madonna con affreschi bizantini. Un altro nel villaggio della parte settentrionale è Stavros, il più grande villaggio dell’isola, situato in una zona archeologicamente interessante. I ritrovamenti portano gli archeologi all’ipotesi che qui si trovasse l’antico palazzo di Ulisse.

Le spiagge
Nell’isola ci sono molte belle spiagge, che soddisfano ogni tipologia di visitatore. Vicino alla città si prestano al nuoto le spiagge di Tsiribis, Loutsa, Paliokaravo, Sarakiniko e Philiatro, la spiaggia più frequentata della zona. Più a nord ci sono le splendide Ghidaki, Skinos e Mnimata mentre nell’istmo di Aetos vi consigliamo l’omonima spiaggia. Nella parte settentrionale di Itaca si trovano le spiagge di Aspros Yalos, della baia Poli, di Aphales, di Limenia e di Kourvoulia a Phrikes e di Sarakinari a Kioni.

Eventi
A Vathy vengono organizzate molte manifestazioni artistiche: a luglio e agosto un festival musicale e teatrale; alla fine di agosto – inizi di settembre manifestazioni per l’Odissea e Omero. In molti villaggi si svolgono inoltre sagre tradizionali: quella della Panaghia, l’8 Settembre, nel Monastero Katharon; la Festa del Vino a Perachori, in agosto, con danze locali e banchetti. A Vathy e nei maggiori centri di villeggiatura dell’isola ci sono locali di ristoro e di divertimento di tutti i generi. C’è inoltre la possibilità di praticare sport nautici. Le imbarcazioni private possono attraccare a Vathy, a Poli, a Phrikes e a Kioni, con possibilità di rifornimento di carburante. Caratteristici prodotti locali sono l’olio, il vino e i ricami.

Importante

Distanza media di percorrenza a mare giornaliera: 6/7 chilometri circa.
Traversata Cefalonia – Itaca 6 chilometri.
Traversata Lefkada – Itaca 20 chilometri.
I programmi saranno guidati da Istruttori e Guide Swimtrekking qualificati.
Gli istruttori Swimtrekking saranno responsabili di tutta la parte organizzativa, logistica e tecnica del campo swimtrekking.
Il programma “giornata tipo” è da considerarsi orientativo. Orari e itinerari saranno sempre soggetti a modifiche in presenza di avverse condizioni meteo-marine ed eventualmente le attività potranno essere cancellate.

IMG_0804

 

Lascia un commento