Lakazeza, Golfo di Corinto, ArcheoSwimtrekking&BarcaAvela&BiologiaMarina 31 Agosto-8 Settembre 2020

In Breve

Date
31 Agosto-08 Settembre


Come arrivare 

Nave direzione Patrasso dai porti di: Ancona; Bari; Brindisi. Le compagnie navali che coprono queste tratte sono: Anek LinesMinoan LinesGrimaldi LinesVentouris FerriesEuropean SeawaysSuperfast Ferries . Una volta giunti a Patrasso si continua in automobile prendendo l'autostrada Patrasso-Atene in direzione di Corinto. Da Corinto si procede per Loutraki e Perachora, raggiungendo Lakazeza grazie a una strada comunale e qualche centinaia di metri di strada sterrata.
Aereo: è possibile volare ad Atene con compagnie aeree come: AlitaliaAegean AirlinesEasyjetVueling AirlinesRyan airLufthansaAustrian AirlinesTurkish AirlinesSASKLMBritish AirwaysSwissIberiaEurowingsNorwegianEL AL Israel Airlines . Dall’aeroporto è quindi possibile continua prendendo l'autostrada Atene-Patrasso in direzione Corinto. Da Corinto si procede per Loutraki e Perachora, raggiungendo Lakazeza grazie a una strada comunale e qualche centinaia di metri di strada sterrata. In alternativa all'autostrada è possibile raggiungere Corinto in treno (dall'aeroporto di Atene si deve prevedere circa un'ora di viaggio).

*L'istruttore Swimtrekking di riferimento potrebbe eventualmente scegliere di organizzare un transfer privato A/R Aeroporto di Atene-Lakazeza, per semplificare gli spostamenti comuni.


Sistemazione

I partecipanti saranno ospitati presso la  struttura di Lakazeza, in camere prevalentemente da 2/3 posti letto. La struttura dispone anche di altre tipologie di alloggio a seconda delle diverse esigenze degli ospiti. È previsto il trattamento di pensione completa. Lakazeza è immersa in una tranquilla pineta, a 10 minuti di sentiero dal mare. Ricordiamo che in loco si potrebbero avere problemi di connessione telefonica. Non è prevista la possibilità di collegarsi a Internet e ci sarà un utilizzo limitato della corrente elettrica. Anche per questo riteniamo valga assolutamente la pena rigenerarsi in un posto come questo!


Pasti

La colazione e la cena saranno serviti presso l'accogliente struttura di Lakazeza. Per il pranzo sarà preparato un pasto al sacco che verrà riposto nei barkini. Tutti coloro con problemi di intolleranze o con diverse abitudini alimentari (vegetariani, vegani ecc.), su richiesta, potranno avere dei menù personalizzati. Si prega cortesemente di darne comunicazione scritta prima dell’inizio del viaggio.


Cosa portare

Suggeriamo: sandali da trekking per camminare su sentieri sconnessi e su roccia adatti anche a entrare in acqua; torcia (possibilmente subacquea); macchina fotografica (possibilmente subacquea); una penna USB (per memorizzare le foto della vacanza); un capello per la protezione dai raggi solari, sacca telata (tipo Ikea), posate da campo e un coltellino multiuso. Suggeriamo, inoltre, un abbigliamento pratico e sportivo che comprenda almeno una giacca a vento e una felpa.


Temperature e condizioni meteo

Settembre - Temperatura media dell'aria 26° ; Temperatura media del mare 25°.
Le condizioni del mare potrebbero variare a seconda delle condizioni meteo e delle correnti. Questo è parte integrante dell'esperienza del nuotare in acque libere.


Contributi 

6 partecipanti €880
7 partecipanti €855
da 8 partecipanti €795

Sconto attrezzature (per coloro che portano le proprie)

- €30 muta
- €16 pinne maschera e boccaglio


Il contributo include

8 notti di pensione completa (colazione, pranzo al sacco, cena); assistenza e guida istruttori e guide Swimtrekking; 7 giorni di attività di Swimtrekking; attrezzature Swimtrekking.


Il contributo non include

Il viaggio per e da Lakazeza, assicurazioni integrative; commissioni bancarie; tutto quanto non espressamente indicato nel contributo include.


Quota Associativa

Si ricorda che per partecipare è necessario essere soci della ASD Swimtrekking. La quota associativa prevede un contributo annuale di €30.


La quota associativa include

Tesseramento alla ASD Swimtrekking; assicurazione; maglietta e cuffia Swimtrekking.


 

Lakazeza, Golfo di Corinto, ArcheoSwimtrekking&BarcaAvela&BiologiaMarina 31 Agosto-8 Settembre 2020

SWIM & EXPLOREOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questa eccezionale variante del programma Swim & Explore è stata formulata per la prima volta dal Team Swimtrekking, consapevole dell’unicità e delle meraviglie che questa vacanza offrirà a tutti/e i/le partecipanti. Intendere il nuoto come uno strumento esplorativo in ambienti marini suggestivi e esclusivi è parte integrante della nostra filosofia. I nuotatori prenderanno parte a delle vere e proprie spedizioni natatorie che uniranno il beneficio del nuoto open water con il piacere di partecipare a un’avventura esplorativa, dal valore spiccatamente ambientalista. Nel programma ArcheoSwimtrekking&BarcaAvela&BiologiaMarina saranno implementati, al classico programma Swimtrekking Swim & Explore, approfondimenti teorico-divulgativi su aspetti quali la Biologia Marina del Mediterraneo e del Golfo di Corinto, con un focus sui cetacei, e la Storia dell’Arte della Grecia Classica, da ricercare nei siti archeologici emersi e sommersi. Che cos’è, dunque, l’ArcheoSwimtrekking? E’ la possibilità di scoprire il mondo marino e al tempo stesso quello antico in una sola escursione.  Nuoteremo in mezzo alle rovine..e questo restituirà una sensazione magnifica. Ci ritroveremo di fronte antiche mura e fondamenta ora abitate da pesci, alghe e i ricci di mare. Ci sarà, inoltre, la possibilità di visitare alcuni tra i siti archeologici più importanti e suggestivi della zona. Grazie alla disponibilità dei responsabili di Lakazeza-che si cureranno di questo aspetto-, faremo anche delle gite in barca a vela, volte all’avvistamento dei delfini e all’escursione alle Isole Alkionides.

Questo tipo di esperienza è aperta a TUTTI. La filosofia della nostra Associazione abbraccia ogni tipo di nuotatore che voglia cimentarsi in acque libere in modo divertente e secondo le proprie caratteristiche individuali. I nuotatori saranno assistiti quotidianamente da un Team qualificato di istruttori di nuoto, formati per le attività open water, e da assistenti bagnanti*. Come pionieri del nuoto open water– l’A.S.D. Swimtrekking organizza spedizioni esplorative in mare dal 1995- saremo a completa disposizione di ogni singola persona, offrendo professionalità, saperi, passione, al fine di rendere indimenticabile questa eccezionale esperienza sportiva.

*Ogni attività a mare sarà svolta in totale sicurezza, seguendo le normative del Protocollo Swimtrekking.

Progetto Swimtrekking

Le escursioni Swimtrekking consentono ai partecipanti di maturare un’esperienza autentica e totalizzante dell’ambiente marino, attraverso il nuoto. Le esperienze che si matureranno in acqua saranno occasione di confronto su tematiche come la tutela e la salvaguardia del mare. In quanto professionisti spinti da una grande passione, il Team Swimtrekking è impegnato in progetti Citizen Science volti a rendere il partecipante maggiormente consapevole dell’importanza che l’ambiente marino svolge per l’essere umano e per l’intero Pianeta.

La vacanza di nuoto Swimtrekking sarà realizzata seguendo i seguenti progetti:

  1. Pratica del nuoto in acque libere, correlata da analisi tecnica della nuotata e consulenza personalizzata al fine di migliorare le proprie capacità natatorie.
  2. Lezioni di Biologia Marina divulgativo-scientifiche- riconoscimento, censimento e reportage fotografico delle specie marine.
  3. Censimento delle specie marine aliene e delle meduse. In collaborazione con il Consorzio Nazionale Interuniversitario (CONISMA), Swimtrekking porta avanti il progetto Citizen Science di raccolta informazioni su avvistamenti di meduse e specie non-indigene diurne, che vivono nei primi 5-10 m di profondità.
  4. Recupero dei rifiuti (trasportabili) in acqua e pulizia delle spiagge nei punti di sosta previsti durante l’attività.
  5. Marine & Beach Litter- indagine sulla quantità e tipologia di rifiuti raccolti al fine di contribuire alla Direttiva Europea di Marine Strategy.

Attrezzature

Le attrezzature consigliate per praticare il nuoto in acque libere- utili a svolgere l’attività in totale sicurezza- sono: maschera, boccaglio, pinne, muta (da 3 o 5 millimetri), barkino (zaino stagno galleggiante in fibra di vetroresina), maglietta di lycra a maniche lunghe, calzari in neoprene da 2mm.

Maschera, boccaglio, pinne, muta e barkino saranno messe a disposizione dall’A.S.D. Swimtrekking, qualora i partecipanti ne facessero esplicita richiesta. OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lakazeza

è situata nel meraviglioso Golfo di Corinto, in un’area terrestre e marina assolutamente incontaminata dove la Natura fa da padrona. Ciò che colpisce di questa radura, circondata da una grande pineta a 10 minuti da una delle cale più suggestive del Golfo, è la percezione di immergersi in una realtà totalmente estranea alle regole del mondo antropizzato. L’esperienza che se ne ricaverà risulterà assolutamente rigenerativa, in totale armonia con lo spazio circostante. Le escursioni a nuoto daranno la possibilità ai nuotatori di scoprire baie deserte di una bellezza mozzafiato e magari di fare degli emozionanti incontri con delfini e tartarughe marine.  Immersa in un’area archeologica di rara bellezza, Lakazeza si presenta come un posto incantato in cui poter allentare i ritmi frenetici della vita contemporanea e respirare una dimensione familiare fuori dal turismo di massa, nel totale rispetto dell’ambiente. Le possibilità di visitare i siti archeologici presenti in zona, regalano a questa vacanza Swimtrekking un’esperienza di mare dai sapori antichi. Dopo il successo dello scorso anno, l’ASD Swimtrekking è lieta di riproporre anche per il 2020 questa meta per la nostra vacanza di nuoto in acque libere, all’insegna dell’avventura.

Date

31 Agosto-8 Settembre

Dove

Inizio del campo: 30 Agosto presso Lakazeza- Perachora.
Orario di inizio: ore 15.00.
Fine del campo: 7 Settembre presso Lakazeza- Perachora
Orario di conclusione: ore 10.00.

Programma

Giorno 1- Saluto di benvenuto; sistemazione negli alloggi; briefing di introduzione all’attività; possibile breve escursione a piedi alla spiaggia di Lakazeza; cena tutti insieme.

Giorno 2-Briefing di introduzione all’attività giornaliera: pianificazione dell’itinerario di nuoto a mare sulla base delle condizioni meteo-marine; analisi dei venti e delle correnti; protocollo di sicurezza del nuoto in acque libere; tecniche di nuoto in coppia e in gruppo; biologia marina; alimentazione; trasferimento a piedi alla spiaggia di Lakazeza; escursione a nuoto Swimtrekking; pranzo al sacco; escursione a nuoto Swimtrekking per portare a termine il programma giornaliero; cena tutti insieme.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Giorno 3- Briefing di introduzione all’attività giornaliera; possibile lezione di biologia marina incentrata sul Golfo di Corinto, tenuta dalla Prof.ssa Marta Azzolin, docente dell’Università di Torino, esperta in etologia dei cetacei; trasferimento a piedi alla spiaggia di Lakazeza; escursione a nuoto Swimtrekking; pranzo al sacco; escursione a nuoto Swimtrekking per portare a termine il programma giornaliero; cena tutti insieme.

Giorno 4- Briefing di introduzione all’attività giornaliera e approfondimento sull’area archeologica da visitare; trasferimento in macchina al sito archeologico, affacciato sul mare, di Hireon da cui sarà possibile l’ingresso in acqua per iniziare l’attività natatoria; escursione di nuoto Swimtrekking; pranzo al sacco sulle spiagge del suggestivo lago Voiuliagmeni; escursione a nuoto Swimtrekking; cena tutti insieme.

Giorno 5-Briefing di introduzione all’attività giornaliera e approfondimento sull’area archeologica da visitare; trasferimento in macchina al sito archeologico di Corinto; escursione di nuoto ArcheoSwimtrekking nel sito sommerso del porto di Kekries; pranzo al sacco; escursione di nuoto Swimtrekking o possibile visita alla zona archeologica greca dell’Acrocorinto, ai resti del Tempio di Apollo e ai resti dell’epoca romana, tra cui la Basilica Iulia, la fontana di Pirene e il Tempio di Ottavia; cena tutti insieme.

Giorno 6- Briefing di introduzione all’attività giornaliera; possibile lezione di biologia marina sui cetacei del Mar Mediterraneo, tenuta dalla Prof.ssa Marta Azzolin; trasferimento in barca a vela alle Isole Alkionides; escursione di nuoto Swimtrekking; pranzo al sacco, a bordo o in spiaggia;  escursione di nuoto Swimtrekking; cena tutti insieme.

Giorno 7- Briefing di introduzione all’attività giornaliera; possibile uscita in barca a vela per una giornata dedicata all’avvistamento delfini oppure visita ai siti archeologici della Grecia classica: Micene e Epidauro.

Giorno 8- Saluti e partenza.

*Questo programma è da considerarsi orientativo e soggetto a possibili variazioni, determinate dalle condizioni meteo-marine, dai suggerimenti dei responsabili della struttura di Lakazeza e dalle valutazioni del Team Swimtrekking. 

Come arrivare

Per raggiungere Lakazeza:
Nave direzione Patrasso dai porti di: Ancona; Bari; Brindisi. Le compagnie navali che coprono queste tratte sono: Anek LinesMinoan LinesGrimaldi LinesVentouris FerriesEuropean SeawaysSuperfast Ferries . Una volta giunti a Patrasso si continua in automobile prendendo l’autostrada Patrasso-Atene in direzione di Corinto. Da Corinto si procede per Loutraki e Perachora, raggiungendo Lakazeza grazie a una strada comunale e qualche centinaia di metri di strada sterrata.
Aereo: è possibile volare ad Atene con compagnie aeree come: AlitaliaAegean AirlinesEasyjetVueling AirlinesRyan airLufthansaAustrian AirlinesTurkish AirlinesSASKLMBritish AirwaysSwissIberiaEurowingsNorwegianEL AL Israel Airlines . Dall’aeroporto è quindi possibile continua prendendo l’autostrada Atene-Patrasso in direzione Corinto. Da Corinto si procede per Loutraki e Perachora, raggiungendo Lakazeza grazie a una strada comunale e qualche centinaia di metri di strada sterrata. In alternativa all’autostrada è possibile raggiungere Corinto in treno (dall’aeroporto di Atene si deve prevedere circa un’ora di viaggio).

*L’istruttore Swimtrekking di riferimento potrebbe eventualmente scegliere di organizzare un transfer privato A/R Aeroporto di Atene-Lakazeza, per semplificare gli spostamenti comuni.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sistemazione

I partecipanti saranno ospitati presso la  struttura di Lakazeza, in camere prevalentemente da 2/3 posti letto. La struttura dispone anche di altre tipologie di alloggio a seconda delle diverse esigenze degli ospiti. È previsto il trattamento di pensione completa. Lakazeza è immersa in una tranquilla pineta, a 10 minuti di sentiero dal mare. Ricordiamo che in loco si potrebbero avere problemi di connessione telefonica. Non è prevista la possibilità di collegarsi a Internet e ci sarà un utilizzo limitato della corrente elettrica. Anche per questo riteniamo valga assolutamente la pena rigenerarsi in un posto come questo!

Pasti

La colazione e la cena saranno serviti presso l’accogliente struttura di Lakazeza. Per il pranzo sarà preparato un pasto al sacco che verrà riposto nei barkini. Tutti coloro con problemi di intolleranze o con diverse abitudini alimentari (vegetariani, vegani ecc.), su richiesta, potranno avere dei menù personalizzati. Si prega cortesemente di darne comunicazione scritta prima dell’inizio del viaggio.

Temperature e condizioni meteo

Settembre – Temperatura media dell’aria 26° ; Temperatura media del mare 25°.
Le condizioni del mare potrebbero variare a seconda delle condizioni meteo e delle correnti. Questo è parte integrante dell’esperienza del nuotare in acque libere.

Cosa portare

Suggeriamo: sandali da trekking per camminare su sentieri sconnessi e su roccia adatti anche a entrare in acqua; torcia (possibilmente subacquea); macchina fotografica (possibilmente subacquea); una penna USB (per memorizzare le foto della vacanza); un capello per la protezione dai raggi solari, sacca telata (tipo Ikea), posate da campo e un coltellino multiuso. Suggeriamo, inoltre, un abbigliamento pratico e sportivo che comprenda almeno una giacca a vento e una felpa.

Requisiti richiesti

Per poter partecipare a questa speciale vacanza di nuoto Swimtrekking viene richiesta una certa passione per il nuoto in acque libere e per la pratica delle attività sportive all’aperto. L’attività dello Swimtrekking si basa sul nuoto. Sarà quindi fondamentale che tutti i partecipanti sappiano nuotare i due stili principali: lo stile libero e lo stile dorso. Specifichiamo inoltre che non sono assolutamente importanti i tempi di percorrenza e la tecnica individuale ma una discreta capacità di resistenza. Si richiede quindi una certa consuetudine con l’attività sportiva di qualsiasi genere sia pur blanda. Le persone molto sedentarie non sono adatte a questo tipo di esperienza.

Le vacanze Swimtrekking sono aperte ai diversamente abili fisici (autosufficienti o con accompagnatore) che si integreranno benissimo nell’attività di Swimtrekking con i normodotati.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Punti di interesse

Il centro di ricerca di Lakazeza

Lakazeza è un vero e proprio laboratorio a cielo aperto. Negli spazi comuni dell’eco-agriturismo sarà possibile confrontarsi con esperti di mare e biologi marini in merito al monitoraggio dei cetacei del Canale di Corinto, studi di biologia marina e ricerche etologiche sugli invertebrati. Sarà inoltre possibile esplorare la pineta che si estende intorno alla struttura ricettiva e che rivela scorci e panoramiche meravigliosi, in una camminata che raggiunge al deserta baia di Lakazeza.

Sito archeologico di Hireon

Il sito archeologico di epoca pre-ellenistica, situato a pochi chilometri di distanza da Lakazeza, presenta un tempio dedicato ad Era, la dea patrona del matrimonio, della fedeltà coniugale e del parto. Accanto fu edificato un tempio dedicato a Zeus ed, infine, in epoca romana venne edificata una villa neroniana. Il sito, nel corso dei secoli, è stato danneggiato dai frequenti terremoti ma resta molto importante da un punto di vista storico.  La posizione strategica del sito di Heraion- posto in una baia rocciosa ridossata- rende la visita archeologica particolarmente allettante per uno swimtrekker. Sarà infatti possibile visitare i resti del tempio e della villa e subito dopo immergersi in acqua per iniziare la quotidiana escursione di nuoto. Un’esperienza unica nel suo genere.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Corinto 

Famosa città del Peloponneso, conosciuta per il suo Canale artificiale che taglia in due la Grecia continentale, è rinomata sin dai tempi antichi come centro cittadino di grandi dimensioni, dalla spiccata importanza economica e culturale. Vale sicuramente la pena visitare la zona archeologica greca dell’Acrocorinto che spicca su un massiccio roccioso e i resti del Tempio di Apollo in stile dorico, risalente al VI secolo a.C. Sono inoltre interessanti i resti dell’epoca romana, tra cui la Basilica Iulia, la fontana di Pirene e il Tempio di Ottavia.

Delfi 

Storica città dell’antica Grecia, rinomata soprattutto per l’importanza del suo Oracolo, è stata un centro di massima importanza per la civiltà classica. Sorprende tutt’oggi per la bellezza dell’ambiente naturalistico che dona un’atmosfera magica e suggestiva al sito archeologico antico. Il santuario di Delfi si estende su una serie di terrazze ai piedi del Monte Parnaso, tra due enormi rocce, chiamate Fedriadi. Per molti secoli il santuario di Delfi é stato il centro religioso e spirituale del mondo antico Greco. Secondo la tradizione, Delfi era il centro geografico del mondo, il cosiddetto “ombelico” (da omphalos), il punto d’incontro di due aquile che Zeus aveva spedito dalla fine dell’universo per trovare il centro del mondo.

Micene

Ritenuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, si contraddistingue per essere stato centro nevralgico di grande importanza, sin dai tempi più remoti. La mitologia antica pervade Micene di molte leggende. La tradizione vuole la città legata al nome di Perseo- figlio di Zeus e Danae- come suo fondatore. La civiltà che ne nacque, quella micenea, sarà meglio conosciuta nella cultura classica come popolo Acheo. Vale la pena visitare il parco archeologico con le rovine di Micene antica. Entrando dalla Porta dei Leoni si accede al Palazzo Reale di Agamennone per ammirare i resti delle stanze private di uno dei più celebri re della Grecia antica, le stesse in cui probabilmente venne assassinato. Inoltre, ricordiamo il museo archeologico come luogo meritevole di visita.

Epidauro

Piccola cittadina, situata a Nord del Peloponneso, è famosa per il suo meraviglioso teatro, attivo tutt’oggi come sede di spettacoli teatrali. Costruito nel IV secolo a.C., l’Antico Teatro di Epidauro è uno dei luoghi più sorprendenti di tutta la Grecia. Per il suo ottimo stato di conservazione e la sua incredibile acustica, il teatro oggi accoglie il Festival d’Estate di Atene. Nella zona archeologica di Epidauro è anche possibile visitare

Atene

Storica capitale della Grecia, merita una visita, soprattutto alla sua maestosa acropoli, da prevedere o il giorno in cui si arriva o il giorno in cui si riparte.

Porto sommerso di Kechries

La baia corrisponde all’antico porto orientale di Corinto, quello orientato sul golfo Saronico. L’altro porto della città, invece, chiamato Lechaion, era orientato verso Occidente e guardava il golfo di Corinto. I due nomi che indicano le due aree dell’antico porto rimandano al mito di Kechries e Leches, figli di Poseidone e Peirene- figlia del fiume Acheoloo. Si narra che in seguito alla morte del figlio, Peirene pianse così tanto da trasformarsi in fonte. Kechries conobbe una consistente fase di edificazione nel periodo del primo impero romano- I s. d.C. A Kechries si trovano anche il Tempio dedicato alla dea Iside, il Tempio dedicato a Afrodite- venerata insieme a Iside nelle zone di mare-, una basilica protocristiana – adiacente al tempio di Iside -, e i resti di una torre tardo romana che doveva servire come posizione di avvistamento.

Importante

Distanza media percorsa in mare giornalmente: 5 chilometri.

I programmi saranno guidati da Istruttori e Guide Swimtrekking qualificati. Gli istruttori Swimtrekking saranno responsabili di tutta la parte organizzativa, logistica e tecnica della vacanza Swimtrekking.
Il programma “giornata tipo” è da considerarsi orientativo. Orari e itinerari potrebbero essere soggetti a modifiche in base alle condizioni meteo-marine.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Lascia un commento