Itaca “Odissea” Grecia 7 – 13 Agosto 2017

In breve

Date:

7 – 13 Agosto

Inizio e fine del campo Swimtrekking

Inizio: ore 15.00 del 7 Agosto presso Captains Apartments.
Fine: ore 9.00 del 13 Agosto.


Contributi

da un minimo 10 partecipanti in poi:
€950 + €30 (quota associativa)

La quota comprende:

6 notti di pensione completa (colazione, pranzo al sacco, cena); attrezzature swimtrekking (maschera, boccaglio, pinne, muta, barkino); trasporti in macchina/furgone per spostamenti sull’isola; barche appoggio per 2 giorni; assistenza e guida 2 istruttori Swimtrekking; maglietta e cuffia Swimtrekking; assicurazione e tesseramento ASD Swimtrekking.

Itaca “Odissea” Grecia 7 – 13 Agosto 2017

I campi della Grecia denominati “Odissea” rappresentano una novità assoluta e propongono un programma originale che integra le normali attività di Swimtrekking, con un momento sportivo diverso. Questo campo della durata di una settimana, prevede infatti che i partecipanti 2 giorni su 5 effettueranno delle traversate a nuoto, mentre nei restanti 3 giorni saranno impegnati nelle tradizionali attività esplorative di Swimtrekking lungo le coste di Itaca. I giorni delle traversate a nuoto, i nuotatori saranno supportati e seguiti da barche appoggio che garantiranno la sicurezza in mare.
Itaca è ormai da molti anni una destinazione fissa dei nostri campi Swimtrekking. La sua atmosfera particolare e la bellezza del suo mare, la rendono tra il fascino del suo mito e di uno spumeggiante folklore locale, una delle realtà più belle del Mediterraneo ed una esperienza che consigliamo a tutti coloro che desiderano vivere una vacanza Swimtrekking indimenticabile.

Traversate a nuoto

In questo campo Swimtrekking i partecipanti avranno la possibilità di fare la traversata a nuoto tra l’isola di Cefalonia e quella di Itaca e quella della baia Kolpos Molou tra Vathi ed il versante est di Itaca. Entrambe le traversate saranno di circa 4/5 km. Questa parte più sportiva del programma non avrà comunque finalità agonistiche ed i nuotatori nuoteranno in gruppo al proprio ritmo seguiti dalle barche appoggio e dagli istruttori Swimtrekking. Ovviamente chi non desiderasse partecipare alle traversate, potrà comunque godersi le giornate in barca.

Progetto Swimtrekking

I campi Swimtrekking si pongono l’obiettivo di proporre un’attività in mare che attraverso l’escursionismo e l’esplorazione consentano ai partecipanti di maturare un’esperienza autentica di mare in cui confrontarsi con le tematiche della tutela e salvaguardia dell’ambiente marino e della conoscenza della flora e della fauna marina ed essere impegnati nel monitoraggio all’interno. Gli esploratori a nuoto saranno di volta in volta addestrati dai responsabili dell’associazione a riportare – tramite Meteomeduse o via e-mail – le osservazioni sulla presenza, abbondanza, e identità specifica di meduse rilevate durante le escursioni in mare. Le segnalazioni contribuiscono tuttora ad arricchire il database delle segnalazioni che è ora utilizzato per lo sviluppo di un modello statistico per la previsione delle proliferazioni di meduse nei mari italiani. Altro lavoro importante dei partecipanti sarà quello di recuperare i materiali di rifiuto trasportabili ed effettuare la pulizia spiagge nei punti di sosta previsti durante l’attività.

Itaca

La bella e tranquilla isola di Itaca, famosa per essere stata la patria di Ulisse, è separata dall’isola di Cefalonia da un canale di 3 km di larghezza. La costa orientale è aspra e a strapiombo, mentre quella occidentale è verde e leggermente inclinata verso il Mar Ionio. L’interno è montuoso, ricoperto da pini, cipressi, olivi e vigneti. L’isola è ricca di piccoli villaggi e numerosi siti archeologici. Incantevoli calette rendono il luogo un vero e proprio paradiso terrestre. Itaca è una destinazione poco ricercata dal turismo di massa, ideale per chi cerca relax, belle passeggiate, nuotate in acque color smeraldo, piccole baie circondate da pini e ulivi e immerse in una grande pace. Il mare dalle acque cristalline che si esplorerà in questo campo è ricchissimo di flora, fauna e reperti archeologici. Kioni è la località dove avrà sede il campo, un pittoresco villaggio di pescatori, con un grazioso porticciolo commerciale, caratterizato da stradine, negozi, taverne e cafè.

Alloggio

E’ previsto in confortevoli e semplici appartamenti (monolocali e bilocali). I Captains Apartments www.captains-apartments.gr, sono situati nella parte alta del caratteristico villaggio di Kioni a pochi minuti a piedi dalla marina e dal porticciolo turistico. La conduzione familiare molto cortese e ospitale, ha sempre consentito ai nostri gruppi di vivere in piena tranquillità la vacanza Swimtrekking.

Come arrivare

Per arrivare in Grecia ed in particolare a Itaca, il modo più veloce è volare sino a Cefalonia e poi imbarcarsi dal porto di Sami per Itaca con il traghetto del primo pomeriggio. L’aeroporto di Cefalonia Argostoli e collegato al porto di Sami con un servizio taxi e bus (il servizio bus prevede però poche corse). E’ consigliabile quindi il taxi. La compagnia navale che effettua il servizio sulla tratta Cefalonia (Sami) -Itaca (Pisaetos) è la Strintzis Ferries www.strintzisferries.gr/strintzis/indexen.html . Si consiglia quindi di prenotare i voli aerei considerando gli orari del traghetto e arrivare a Cefalonia la mattina presto.

Attrezzature

Le attrezzature necessarie alla realizzazione del campo sono: occhialetti e cuffia (per le traversate); maschera, boccaglio, pinne, muta (da 3 o 5 millimetri), barkino (zaino stagno galleggiante in fibra di vetroresina), maglietta di lycra a maniche lunghe, calzari in neoprene da 2mm (per le attività di Swimtrekking). Portare inoltre sandali da trekking adatti per camminare su sentieri sconnessi, sulle rocce e in grado di entrare in acqua, torcia (possibilmente subacquea), macchina fotografica (possibilmente subacquea), una penna USB o hard disk esterno (per memorizzare le foto del campo), un capello per la protezione dai raggi solari, una borsa telata (tipo IKEA) per il trasporto delle proprie attrezzature, un coltellino multiuso. Suggeriamo un abbigliamento pratico e sportivo (un paio di pantaloni, t-shirt e calzoncini) che comprenda almeno una giacca a vento e una felpa per le serate ventose. Ricordiamo che cuffia, maschera, boccaglio, pinne, muta (da 3 o 5 millimetri), barkino (zaino stagno galleggiante in fibra di vetroresina), saranno fornite dall’associazione qualora i partecipanti non ne fossero in possesso.

Requisiti richiesti

In questo particolare campo “Odissea” i partecipanti avranno la possibilità di fare delle traversate a nuoto e sarà richiesta quindi una discreta capacità di resistenza ed una certa propensione al nuoto in acque libere. Si richiede quindi una certa consuetudine con l’attività sportiva in generale e nello specifico una regolare attività natatoria. L’attività di Swimtrekking migliora la propria tecnica individuale nel nuoto, sviluppa l’autocontrollo e la conoscenza di se, fa conoscere una serie di tecniche quali l’apnea e il salvamento, studia la flora e la fauna, il moto ondoso, i venti e le correnti, rafforza e accresce le dinamiche del gruppo. Chiunque può quindi affrontare in maniera positiva l’esperienza di un campo Swimtrekking se interessato a sperimentare le conoscenze da noi proposte.

Importante

I campi Swimtrekking sono aperti anche ai diversamente abili fisici (autosufficienti o con accompagnatore) che si integreranno nell’attività di Swimtrekking con i normodotati.
Le minime conoscenze natatorie richieste a tutti per partecipare ai campi Swimtrekking sono la conoscenza dei due stili: stile libero e stile dorso.
Si ricorda che anche quest’anno nel campo di Itaca abbiamo predisposto delle visite guidate facoltative nei luoghi più interessanti dell’isola di Itaca (Il Palazzo di Ulisse, antichi monasteri, ecc.).

Giornata tipo Swimtrekking

Ore 8.30 prima colazione. E’ sconsigliato entrare in acqua a digiuno poiché il primo pasto della giornata è fondamentale per avere una riserva di energia in grado di garantire una buona autonomia agli swimtrekker: è importante che la prima colazione sia ricca di carboidrati.
Ore 9.30 verifica dell’equipaggiamento. Controllare che tutto sia in ordine (non dimenticare mai di portare un doppione dei componenti più importanti dell’attrezzatura: maschera, boccaglio, pinne, cuffia). Preparazione dei barkini.
Ore 10.00 briefing di introduzione per l’attività a mare. Pianificazione dell’itinerario a mare sulla base delle condizioni meteo-marine, l’attenzione dei partecipanti è indirizzata all’analisi dei venti e delle correnti, alla prevenzioni dei rischi in mare, alle dinamiche del nuoto in coppia/gruppo, all’osservazione della flora e della fauna.
Ore 10.30 trasferimento al punto di partenza (a piedi o in pulmino).
Ore 11.00 ingresso in acqua e inizio attività di Swimtrekking. Questa prima parte della giornata prevede che il gruppo percorrerà la metà dell’itinerario previsto dagli istruttori per la giornata cercando di mantenere condizioni favorevoli di vento e correnti. Costituiscono parte integrante dell’esperienza in mare e dell’attività dei partecipanti: l’osservazione dei fondali marini, la scoperta dei tratti costieri meno accessibili (es. grotte e calette) e delle varietà floro-faunistiche, il recupero a mare dei materiali di rifiuto.
Ore 13.00 sosta sul litorale per un leggero pranzo al sacco che dovrà essere particolarmente leggero ma ricco di sostanze energetiche ad alta digeribilità: i generi di conforto ed eventuali accessori saranno disponibili all’interno dei barkini. Questo momento di ristoro potrebbe anche aprirsi a brevi escursioni nell’entroterra per esplorare le zone costiere: con zainetto, macchina fotografica e scarpe da ginnastica, lo swimtrekker potrà avventurarsi in luoghi dalla natura incontaminata.
Ore 16.00 ripresa delle attività di Swimtrekking per concludere l’itinerario previsto. Il viaggio avrà le medesime caratteristiche di quello concluso nella mattinata. Una nota di rilievo: durante gli orari serali si rileva di norma una incremento della fauna, a beneficio dell’osservazione dei fondali.
Ore 17.30 termine attività di Swimtrekking e rientro al punto di partenza da dove si proseguirà (a piedi o in pulmino) per la residenza.
Ore 19.30 cena. Questa sarà necessariamente molto abbondante.
Ore 21.30 briefing con la proiezione di foto e filmati. Sarà l’occasione per gli Istruttori e le Guide Swimtrekking di mettere a confronto i partecipanti sulle esperienze vissute in mare e soprattutto il momento per il coordinamento delle attività (correzioni e  suggerimenti sulla attività svolta, biologia marina, conoscenze sul mare, pulizia dei fondali, ecc.).

Contributi

da un minimo 10 partecipanti in poi:
€950 + €30 (quota associativa)

Il contributo comprende:

6 notti di pensione completa (colazione, pranzo al sacco, cena); attrezzature swimtrekking (maschera, boccaglio, pinne, muta, barkino); trasporti in macchina/furgone per spostamenti sull’isola; barche appoggio nei 2 giorni previsti per le traversate a nuoto; assistenza e guida 2 istruttori Swimtrekking; maglietta e cuffia Swimtrekking; assicurazione e tesseramento ASD Swimtrekking.

Date: 7 – 13 Agosto (6 notti)

Inizio e fine del campo Swimtrekking
Inizio: ore 15.00 del 7 Agosto presso Captains Apartments.
Fine: ore 9.00 del 13 Agosto.

NB.
– I programmi saranno guidati da Istruttori e Guide Swimtrekking qualificati.
– Gli istruttori Swimtrekking saranno responsabili di tutta la parte organizzativa, logistica e tecnica del campo swimtrekking.
– Il programma “giornata tipo” è da  considerarsi orientativo. Orari e itinerari saranno sempre soggetti a modifiche in presenza di avverse condizioni meteo-marine.

Swimtrekking – nuotando il mare

Lascia un commento

2 comments

  1. io vorrei iscrivermi. al campo Itaca.

    1. Francesco Cavaliere

      Ciao Bruno, per qualsiasi informazione relativa ai campi di Itaca scrivici una mail a info@swimtrekking.com oppure puoi chiamaci al 347.6634.587. Grazie a presto e buon mare…